In ricordo di Roberto Fiorentini

Print Mail Pdf

Roberto Fiorentini.jpg

Roberto Fiorentini

9 dicembre 2019

La Direzione e il personale dell’ACDF partecipano con dolore e commozione la notizia della precoce scomparsa del Dottor Roberto Fiorentini, giovane e valente ricercatore, frequentatore di questo Archivio, stroncato nei giorni scorsi a Washington da un improvviso malore.

Studioso della politica pontificia, delle dinamiche curiali e della società romana in Età moderna, Roberto Fiorentini era nato ad Aprilia (LT) nel 1987.

Nel 2012 si era laureato a pieni voti in Storia alla “Sapienza” di Roma con la Professoressa Maria Antonietta Visceglia, discutendo una tesi dedicata a Livio Odescalchi, nipote di Papa Innocenzo XI.

Collaboratore dell’Istituto Storico Germanico di Roma, nel 2016 aveva conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia presso l’Università degli Studi di Pavia, con una tesi dal titolo: “Papa Innocenzo XI Odescalchi e i suoi nipoti: il difficile rapporto tra equilibri curiali, politica estera e strategia familiare pontificia”, relatore il Professor Annibale Zambarbieri.

Nello stesso periodo, aveva iniziato una collaborazione con il Professor James Nelson Novoa, University of Ottawa, su un progetto dal titolo “Iberian Diaspora project”, per il reperimento di fonti negli archivi romani di personaggi iberici di origini ebraiche o musulmane dal XV al XVII secolo.

Dal mese di ottobre si era trasferito negli Stati Uniti, per un prestigioso incarico presso la National Gallery of Art di Washington.

La Direzione e il personale dell’Archivio si stringono al dolore della famiglia, ricordando la competenza, la serietà e, soprattutto, la grande umanità e simpatia di Roberto.